Joseph Mawle: un cattivo per la Terra di Mezzo?

 

Tra gli attori scelti fino a questo momento per la serie TV Amazon “The Lord of the Rings” – titolo provvisorio, ricordiamolo sempre- spicca Joseph Mawle, forse il volto più noto tra gli attori finora confermati.

Mawle, attore britannico, nativo di Oxford, classe 1974,   una buona carriera teatrale (Troilo e Cressida, Amleto, Antonio e Cleopatra) e buon caratterista cinematografico, è un’interprete noto agli amanti della serie televisive, perché ha dato volto al Guardiano della Notte Benjen Stark in Game of Thrones, la pluripremiata serie HBO, e la sua interpretazione del personaggio, misteriosa, inquietante e allo stesso tempo empatica, è stata una delle rese più fedeli della serie rispetto ai libri di George Martin.

Mawle, però, ormai è un veterano delle serie televisive in costume, fantasy o storiche che siano, perché ha partecipato a due differenti produzioni dal titolo Merlin: una, di taglio adulto, nel 1998, e un’altra di taglio più adolescenziale e comedy, nel 2009: la sua presenza è relativa solo a due episodi, ma è un attore che lascia sicuramente il segno, e ciò lo si è potuto vedere molto di recente, grazie alla sua davvero valida interpretazione di Odisseo/ Ulisse nella serie TV BBC, Troy: Fall of a City, nella quale è appunto l’eroe di Itaca: per chi ha letto i poemi omerici,  la sua interpretazione è emozionante.

Un’altra serie da segnalare, riguardo a Mawle, è Ripper Street, un poliziesco ambientato a Londra all’epoca dei delitti di Jack lo Squartatore, ai primi del ‘900,  dove recita nei panni nell’ispettore Jedediah Shine. Insomma, un attore polivalente, che spesso interpreta personaggi che hanno a che fare con forze inspiegabili e oscure: caratteristiche che lo rendono ideale per una produzione come The Lord of The Rings

Ma veniamo ora al suo possibile personaggio, la cui identità è ancora avvolta nel mistero: secondo il portale Deadline, sarà il principale “cattivo” della serie, e per ora su di lui è filtrato un nome che per pare solo un modo per sviare gli indizi, dato che sembra ben poco tolkieniano: Oren. Le notizie sulla serie sono molto top-secret, e nulla di ufficiale è stato detto, quindi per ora si possono fare delle ipotesi.

Io ve ne illustro tre, sia nel caso che l’attore interpreti un villain, che un personaggio inseribile tra gli eroi positivi.

  • Come ho detto sopra, è un attore che spazia molto tra ruoli dal fascino misterioso e ambiguo, quindi è possibile che possa interpretare il Sauron della Seconda Era, il quale, sotto le mentite spoglie di Annatar, inganna gli Elfi e di nascosto da loro fabbrica in gran segreto l’Unico Anello
  • Di contrasto, però, potrebbe pure essere un personaggio dal passato sofferto e che abbia sopra di sé la cappa di un destino avverso: se mai la serie, cosa difficile ma non da escludere a priori, dovesse andare ad esplorare le storie della Prima Era, Mawle sarebbe, a mio avviso, il candidato ideale per interpretare Tùrin Turambar, l’uccisore del drago Glaurung, e vittima dell’odio di Morgoth: una storia potente e tragica, ideale per un attore di formazione teatrale come lui
  • D’altro canto, però, per rimanere ancorati alla dimensione cronologica della Second Era, Mawle potrebbe essere il volto perfetto per conoscere la Caduta di quei Numenoreani che esplorarono la Terra di Mezzo e vennero avvinti dal potere di Sauron, diventando crudeli e spietati, e anche peggio: una delle storyline che potrebbero essere esplorate con efficacia sarebbe proprio la caduta e la trasformazione di un Numenoreano  che viene in possesso di uno dei Nove Anelli, finendo per diventare un Nazgul: dagli scritti di Tolkien, sappiamo che almeno tre degli Spettri erano proprio uomini di Nùmenor

  

Insomma, in attesa di saperne di più, ci sono molti aspetti su cui riflettere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: