Simon Merrels: un Re nella Terra di Mezzo?

 

Tra gli attori di recente ufficializzati da Amazon riguardo alla serie TV The Lord of The Rings, uno dei nomi che spiccano, in quanto ad esperienza e notorietà per il pubblico del piccolo schermo,  è certamente quello di Simon Merrels.

Attore britannico, classe 1965, con un passato da pittore itinerante, si è distinto in tantissime produzioni, molte delle quali di argomento storico o fantasy, e dunque è un profilo molto adatto ad una serie come questa. Tanti lo ricorderanno come Tancredi, uno dei protagonisti della serie sui Templari di History Channel, Knighfall; ma il suo ruolo più convincente, nelle serie “in costume”, è indubbiamente quello di Marco Licinio Crasso, futuro triumviro assieme a Cesare e Pompeo, nella serie Starz Spartacus- La guerra dei dannati, del 2013. Inoltre, compare nella serie fantasy Good Omens, tratta dal romanzo omonimo di Terry Pratchett, nel quale interpreta un divertentissimo corriere delle Poste che crede nei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse.

Insomma, come si vede, un attore brillante, esperto e soprattutto abituato a recitare in ruoli che lo avvicinano sicuramente meglio di tanti altri a un mondo come quello della Terra di Mezzo. Sul suo ruolo, ovviamente, il top secret resta fitto, com’è ormai consuetudine per la serie che tutti aspettano.

Eppure, un qualche indizio c’è, e qui proporrò due ipotesi che potrebbero avere un qualche fondamento.

 

Noldor o Nùmenor: questo è il dilemma!

In un post su Instagram del 4 Marzo 2020 ( lo potete trovare qui https://www.instagram.com/p/B9SgsA7nn-W/) , Merrels ha postato una foto del capitolo quindici del Silmarillion, “Of the Noldor in Beleriand”, nel quale si narrano le difficoltà di rapporti tra i figli di Feanor e il re Thingol del Doriath, di stirpe Sindar. A mò di locandina del post, Merrels scrive : “Killing time”.

Ora, è chiaro che la sua potrebbe essere una provocazione per far salire l’hype ai fan o sviare chi cerca indizi su un suo possibile ruolo; c’è però da dire che a Marzo ancora il suo nome non era uscito, e quindi questo post diventa molto interessante. Che sia un indizio riguardo al suo ruolo?

Vediamo: la serie pare verta sulla Seconda Era, come annunciato, più di un anno fa, in modo apparentemente esplicito da Amazon; ma essendo Sauron uno dei protagonisti principali, è molto probabile che vedremo tutta la sua storia; e una parte di quella storia incrocia eccome il Doriath, perché Sauron si scontrerà con Beren e Luthien, durante la loro missione per prendere un Silmaril dalla Corona di Ferro di Morgoth. Nel capitolo che Merrels lesse verso Marzo, Thingol, signore del Doriath, è uno degli assoluti protagonisti: e la descrizione che abbiamo di lui calza alla perfezione su Merrels: occhi grigi, antico eppur giovane, sguardo severo. L’attore britannico potrebbe interpretarlo alla perfezione.

Certo, questa è solo un’ipotesi, che aprirebbe scenari finora impensati; e potrebbe benissimo darsi che la sua fosse solo una lettura per entrare nel clima della serie… certo che la coincidenza è molto eloquente, e la pulce nell’orecchio rimane.

Ovviamente, però, ci sono altre ipotesi, attualmente più probabili, secondo il pensiero generale, che riguardano la Seconda Era. Merrels il profilo da Elfo saggio e antico ce l’ha, e potrebbe benissimo interpretare Cìrdan il Marinaio, l’Elfo più misterioso della Terra di Mezzo, custode dei Porti Grigi e grande amico di Gandalf nella Terza Era; oppure, in alternativa, corrisponde bene anche al profilo Numenoreano, perché gli Uomini dell’Isola erano davvero vicini agli Elfi, almeno finchè l’ombra di Sauron non cadde su di loro. E allora, in questo caso, le ipotesi si potrebbero moltiplicare; ma io voglio sceglierne una in particolare, che mi attrae molto. Simon Merrels potrebbe benissimo assumere il ruolo di Tar-Palantìr, il penultimo Re di Nùmenor, amico degli Elfi e fedele ai Valar, che tentò invano di impedire la crisi di Nùmenor. Il suo riavvicinamento agli Elfi e ai Valar arrivò troppo tardi, e dopo di lui giunse Ar-Pharazon, che condusse la sua gente alla rovina.

Una figura nobile e tragica, quindi, che sarebbe molto interessante esplorare: Simon Merrels potrebbe interpretarla con grande efficacia.

Non resta che attendere, e vedere!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: