Buon compleanno Bilbo Baggins!

“Se un maggior numero di noi stimasse cibo, allegria e canzoni al di sopra dei tesori d’oro, questo sarebbe un mondo più lieto”.
Con queste parole, Thorin Scudodiquercia saluta il suo amico Bilbo prima di morire, avendo ormai compreso che tutto l’oro di Erebor non potrà mai sostituire la bellezza dei momenti vissuti insieme e della quotidianità semplice che caratterizza la vita degli hobbit.

È proprio questa semplicità che ha caratterizzato la festa di compleanno di Bilbo, che si è tenuta sabato 18 settembre nella Contea Gentile: circa quattrocento hobbit si sono trovati all’ombra della grande quercia incuriositi, galvanizzati e pronti a vivere una serata magica.

Qualcuno ha partecipato in coppia con il proprio fidanzato o fidanzata, qualcuno con un gruppo di amici, molti sono arrivati da soli, ma nonostante non si fossero mai conosciuti dopo pochi minuti si sono ritrovati a ballare, cantare, mangiare e ridere come se fossero stati amici da sempre.

Nicolas Gentile, lo Hobbit abruzzese che da qualche mese sta progettando le casette hobbit della Contea e che ha compiuto un meraviglioso viaggio verso il “Monte Fato” Vesuvio per gettare l’Anello, ha ricreato la festa di compleanno di Bilbo Baggins ispirandosi a quella descritta ne “Il Signore degli Anelli” di Tolkien e che possiamo vedere all’inizio de “La Compagnia dell’Anello” di Peter Jackson. Tutti i ragazzi e le ragazze che vi hanno partecipato hanno avuto la possibilità di vivere realmente quelle atmosfere, quella felicità genuina che caratterizza le feste degli hobbit. 

Dopo essere stati divisi in varie famiglie (Bolgeri, Vecchiobecco, Baggins, Gamgee, Soffiatromba, Tronfipiede, Paffuti ecc.) hanno preso posto tra le tavole imbandite, hanno ballato al ritmo di musica folk irlandese e, cosa più importante, incontrato moltissimi altri hobbit con cui chiacchierare, fare amicizia, riconoscere le proprie emozioni e passioni.

Alcuni ragazzi sono stati scelti come rappresentanti della famiglia di appartenenza per gareggiare in due giochi: una sfida a chi riusciva a mangiare più peperoncini (senza trasformarsi in Smaug!) e una corsa per inseguire una forma di formaggio. Entrambe le gare assicuravano ancora più cibo e bevande alla propria tavolata.

Nicolas ha ovviamente seguito lo svolgimento della festa e l’ha condotta nelle sue varie fasi, dalla cena ai giochi, dai balli fino alla visione di un filmato emozionante sull’avventura della Compagnia verso il Vesuvio. Nei discorsi che ha tenuto tra un momento e l’altro, non ha mai mancato di ringraziare la sua famiglia, i suoi collaboratori e tutti i partecipanti per l’amicizia, l’affetto e il supporto dimostrati per aiutarlo a rendere possibile un evento così grande e fantastico.

Il filmato che abbiamo potuto vedere è un trailer di quello che sarà un video più lungo e ancora più emozionante, realizzato per mostrare più da vicino, passo dopo passo, il viaggio che Nicolas e degli altri membri della Compagnia hanno compiuto tra la fine di agosto e l’inizio di settembre 2021. Prima di guardarlo, Nicolas ci ha infatti ricordato l’importanza di quella iniziativa, che non aveva solo lo scopo di vivere davvero il viaggio del romanzo di Tolkien, ma di renderci consapevoli delle bellezze che ci circondano, delle minacce che incombono ogni giorno e di come il nostro impegno sia importante per poterle salvaguardare.

“Anche ora, mentre stiamo festeggiando, un incendio sta rovinando la Majella, una delle nostre montagne più belle” – ci ha spiegato mentre eravamo tutti intorno a lui ad ascoltarlo, un po’ spaventati, un po’ rincuorati dal coraggio che ci ha saputo trasmettere – “Io ho due figli, e non voglio consegnare loro una Mordor che brucia, ma una verde Contea”.

In fondo, se quattrocento hobbit hanno festeggiato insieme ritrovandosi nello stesso luogo, significa che la Contea Gentile esiste già. Bisogna solo renderla ancora più bella e “a misura di hobbit” costruendo le casette e la grande casa centrale, e per questo partirà a breve il crowdfunding per sostenere il progetto.

A proposito: non dimenticate di seguire i nostri profili social per restare aggiornati sulla data di partenza del crowdfunding!

Terra di Mezzo Italia

Sentieri Tolkieniani

MyHobbitLife

Non ci resta che augurare a Nicolas un grande “in bocca al lupo” per la buona riuscita del progetto, così che il compleanno di Bilbo 2022 sia ancora più grande e divertente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.