The Rings of Power: Galadriel, elfi, orchi e… Balrog! Le ultime novità

E’ passato circa un mese dall’arrivo del teaser trailer di The Lord of the Rings: The Rings of Power, ma il clamore mediatico intorno ad esso non sembra essersi ancora placato. La campagna promozionale di Amazon tuttavia sta vivendo un fisiologico momento di quiete, in attesa dell’occasione giusta per colpire nuovamente.

Nonostante ciò, grazie a Fellowship of Fans siamo in grado di scoprire ulteriori dettagli e novità sul progetto televisivo degli studios di settimana in settimana, e questo ci rende in grado di aggiornarvi costantemente su tutti gli elementi della serie. Oggi andremo a parlare dei leak rilasciati dal content creator inglese nelle ultime settimane, cercando di incastonare le informazioni nei giusti anfratti.

 

Galadriel e Halbrand a Numenor

Fellowship ha fatto chiarezza sulle vicende che ruotano attorno e Galadriel ed Halbrand, diradando alcune nubi che si erano presentate nei primi spoiler. 

  • Come abbiamo visto nel trailer, Galadriel e Halbrand si ritroveranno fra le onde in tempesta del Belegaer durante il loro viaggio verso il maestoso regno di Numenor. Gli spoiler suggeriscono che potrebbe essere proprio l’umano a causare il naufragio (non ancora confermato), ed a salvare volontariamente solo Galadriel. I due personaggi vengono in seguito recuperati dai numenoreani, e sarà in quella circostanza che incontreranno per la prima volta Elendil

  • Fra i tre (Galadriel, Halbrand ed Elendil) si sviluppa una sorta di avvicinamento, e sarà Elendil stesso a condurli (ancora in stracci) al cospetto di Miriel e Pharazon, nello stupore generale. I dialoghi introduttivi fra le parti sono piuttosto tesi, con Galadriel che ad un certo punto proclama con forza e fierezza il suo altissimo lignaggio. Halbrand in questa scena fungerà da conciliatore, e tenterà di tenere a bada la furia della dama elfica.

  • In seguito al confronto, il nuovo personaggio e la nobile Noldor vengono condotti nei loro alloggi (o in prigione, questa parte non è chiara), ed è proprio in questo momento che Halbrand riceve segretamente un pugnale da Elendil. Sarà questa la situazione che porterà Galadriel a combattere contro delle guardie di Numenor, come anticipato nei leak di qualche mese fa.

 

Gli Orchi in “The Rings of Power”

Abbiamo finalmente notizie e dettagli sugli orchi, la razza che ad oggi è stata la meno trattata dai leak. Le uniche nuove sull’esercito del male le abbiamo avute qualche mese fa, quando Fellowship annunciò che la produzione avrebbe riproposto gli orchi in prostetico, esattamente come quelli visti nel Signore degli Anelli. Nelle ultime settimane, tuttavia, siamo venuti a conoscenza di ulteriori dettagli:

  • All’inizio della serie, nella Terra di Mezzo aleggia la convinzione che gli orchi si siano estinti in seguito alla caduta di Morgoth. Quando vengono avvistati nei pressi di Tirharad (villaggio dell’Harad in cui vive Bronwyn), per tutti risulta essere un forte shock.

  • Nella serie vedremo sostanzialmente due tipologie di orchi: alcuni più alti e forti fisicamente, altri più bassi e gracili. La categoria più minuta presenterà spesso dei personaggi che avranno il ruolo di esploratori, con il compito di andare in avanscoperta e precedere le incursioni. 

  • Fra gli orchi vi sarà un personaggio di grande rilevanza, che avrà un ruolo molto simile a quello di Azog e Bolg. Questo capo orco farà parte della categoria più minuta, e risulterà essere uno dei comandanti di Adar. Viene anche descritta vagamente la sua fisionomia, che sembrerebbe essere molto vicina ad un orco visto ne “Le due Torri” (vedi video di Fellowship linkato sopra).

  • Abbiamo poi un dettaglio decisamente interessante: In una scena della prima stagione, un gruppo di orchi scopre un villaggio (presumibilmente quello che abbiamo citato qualche riga sopra), e possiamo notare gli effetti negativi della luce solare sui loro corpi, con alcuni di essi che subiscono delle bruciature.

 

Finrod, Elfi e Balrog

Arriviamo alla tranche più recente dei leak, che si è focalizzata in particolar modo sugli elfi. Fellowship ha anzitutto confermato che la prima immagine dello show raffigura proprio il primo erede della casata di Finarfin, accompagnato da una splendida vista di Tirion, la capitale elfica nel reame benedetto. Ecco le novità nel dettaglio:

  • Nel primo episodio della serie, Galadriel si recherà sulla tomba di suo fratello Finrod, e sarà li che rinverrà il pugnale che vediamo nel poster dello show. L’arma in questione si vede anche nel teaser trailer, precisamente quando la futura dama di Caras Galadhon è intenta a scalare il Forodwaith alla ricerca degli ultimi servi di Morgoth.

  • Nei primi due episodi della serie vedremo alcuni elfi salpare verso le Terre Immortali. Un fatto che non sorprende, visto che molti dei “primi figli” hanno sin da subito deciso di tornare ad Aman dopo la caduta di Morgoth.

  • Nel flashback di Finrod (precisamente nella battaglia che vediamo nel teaser) è presente un Balrog. Ebbene si, avete letto bene, avremo la possibilità di vedere un altro Maia decaduto in tutta la sua potenza, e diciamoci la verità, tanti di noi aspettavano con ansia una notizia simile. Viene inoltre specificato che il demone non è presente nel trailer, e che molto probabilmente la battaglia in questione è la Dagor Bragollach, come avevamo intuito sin da subito. Secondo quanto riportato dagli scritti, la presenza dei Balrog o di almeno un Balrog è certa, dato che tra le schiere del male presenti in quello scontro rientra Gothmog, “Signore dei Balrog” ed uno dei più potenti comandanti di Melkor. 

 

Finrod Felagund (Will Fletcher)

Conclusioni e Illazioni

Siamo giunti alla fine di questo ennesimo viaggio all’interno dei leak di The Rings of Power, ed è il momento di fare una disamina finale di quanto appreso. 

La questione Galadriel-Halbrand è finalmente più chiara, e a questo punto vogliamo immergerci in qualche piccola illazione. Volendo ipotizzare, possiamo presumere che Numenor sia una situazione transitoria all’inizio della serie, magari a cavallo fra il regno di Tar-Palantir e l’avvento della futura Tar-Miriel: una situazione che, da un punto di vista politico, potrebbe presentare degli squilibri nei rapporti con la gente della Terra di Mezzo, vista anche l’opprimente influenza di Pharazon. Questa potrebbe essere una spiegazione del perchè ci sia dell’iniziale diffidenza nei confronti di Galadriel ed Halbrand.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Galadriel-e-Halbrand-1024x682.jpg

Poco da dire sul fronte orchi, visto che quanto apprendiamo è in linea sia con le aspettative che con i testi. La presenza di orchi di diverse dimensioni è perfettamente canonica ed allacciata agli scritti, cosi come gli effetti negativi della luce solare su di loro. Nei testi non si parla chiaramente di ustioni, ma questo potrebbe essere un escamotage per rendere questa loro vulnerabilità più immediata sul piccolo schermo. Che ci possano essere dei capi orchi con un’importanza rilevante rende il tutto più affascinante, oltre che a dare al telespettatore dei riferimenti chiari anche tra gli schieramenti del male (Lurtz ha funzionato benissimo). Ancora troppe nubi invece su Adar e la sua origine, ma ci aspettiamo delle notizie in tal senso nelle prossime settimane. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è LOTR-ultrawide-1440-16x9-1-1536x643-1-1024x429.jpg

Belle conferme anche sul fronte elfi, grazie all’aggiunta di qualche dettaglio decisamente gradito. La scena in cui Galadriel visita la tomba di Finrod e recupera il pugnale è potenzialmente profonda e di grande impatto emotivo, e sarà anche l’occasione per ammirare la bellezza di Tol Sirion e della torre Minas Tirith, fatta costruire proprio dal re elfico. Dopo tanti anni avremo la possibilità di rivedere il distruttivo potere dei Balrog all’opera, una notizia che ci ha davvero esaltati più o meno tutti.

Io vi ringrazio per aver seguito questa nostra disamina dei leak di Fellowship of Fans, e vi do appuntamento alla prossima analisi delle news di The Rings of Power.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.